Torre di Sant'Alò

Si trova tra Piazza Arche e Piazza Vigili del Fuoco e con i suoi circa 20 metri di altezza era l’edificio che storicamente chiudeva la prima cerchia di mura della città.
Venne eretta nella seconda metà del 1300 nel punto in cui il “fossato dei buoi” si buttava nel lago secondo il progetto di Bartolino da Novara, al quale si attribuisce il merito dell’ideazione del sistema difensivo della città.
La Torre di Sant’Alò suddivisa in sei piani, dopo avere perso la funzione difensiva originaria - motivo per il quale era di altezza ridotta rispetto alle atre torri della città - venne adoperata come deposito di otri di vino.
La Torre è aperta al pubblico.
(Margherita Fila)
Sito espositivoFuori