Tempio di San Sebastiano

La costruzione della chiesa di San Sebastiano ebbe inizio nel 1460 su progetto e sotto la direzione di Leon Battista Alberti (1404-1472), ma si protrasse ben oltre la morte dell’artista.
Nella prima metà degli anni Venti del Novecento il comitato cittadino per le onoranze ai caduti della Prima guerra mondiale deliberò di adibire il tempio a Famedio e incaricò l’ingegner Andrea Schiavi di effettuare un restauro funzionale alla progettata nuova destinazione.
Le trasformazioni apportate all’edificio, e in particolare la costruzione delle due scalinate laterali, ne alterarono notevolmente l’originaria fisionomia.
Nel 1930, quando il monumento ai martiri di Belfiore che sorgeva in piazza Sordello venne smontato, le urne con le ceneri dei martiri trovarono ricovero nel Famedio, dove sono oggi esposte, insieme alle forche a cui i condannati furono appesi, nella cappella terminale del braccio destro della cripta.
Orari di aperturaAperto da Marzo a Novembre, da martedì a domenica: 10.30-12.30 / 15.00-17.00.
Chiuso lunedì, aperto festivi.
Sito espositivoFuori
IndirizzoLargo XXIV Maggio, 46100, Mantova, Italia
Telefono 0376 288208