Quartiere San Leonardo

Dalla descrizione del Piave, la casa di Rigoletto potrebbe collocarsi in quella fascia urbana delimitata dal muro di ronda che si affaccia sul lago di Mezzo.
Le tracce più autentiche del passato documentato dal Bertazzolo si possono riscontrare nel Quartiere di San Leonardo e precisamente tra le case poste a fianco dell’ex convento delle monache Cappuccine, edificio settecentesco che sorge in piazza San Leonardo, adibito ad ospedale militare durante la dominazione austriaca.
L’ultima di queste case, un tempo di proprietà della famiglia dei conti Cavriani (uno dei protagonisti dell’opera è il conte di Ceprano), lascia immaginare una pianta originaria simile a quella che sarà descritta nell’opera come Casa di Rigoletto e ha un affaccio posteriore sul cammino di ronda, delimitato dal grande muro di difesa idraulica che ricorda l’antico bastione, con ampia veduta del lago di Mezzo.
Sito espositivoFuori