Palazzo Castiglioni Bonacolsi

Eretto nel 1281 su commissione di Pinamonte, capostipite della famiglia.
La torre della Gabbia, affiancata al palazzo, era il simbolo del potere della famiglia ed era parte degli edifici della civitas vetus.
Del complesso fa parte anche la casa torre, visibile dal cortile e dal vicolo Bonacolsi, voluta da Pinamonte come protezione dei palazzi posseduti dalla famiglia.
Nel 1328 il palazzo diventa patrimonio di Ludovico I Gonzaga.
Oggi è chiamato palazzo Castiglioni per la famiglia che l’acquistò nel 1808, una delle famiglie più importanti della Lombardia del X secolo.
Il complesso è costruito in cotto e sormontato dai merli ghibellini che lo caratterizzano.
Il grande arco a sesto acuto sull’estremo lato sinistro è presumibilmente postumo alla costruzione del palazzo, databile per la fine del Trecento.
Il portone centrale e il balcone sono più recenti: i marmi rinascimentali del portone, con simboli di Isabella d’Este, sono stati applicati dai Castiglioni.
(Irene Girardini)
Sito espositivoFuori