Pescherie di Giulio Romano

Sono costituite da due porticati ad archi con attico e finestre rettangolari.
Erano poste ai lati del ponte medievale che traversava il Rio, corso d’acqua che attraversa la città dal lago Superiore al lago Inferiore, realizzato dal Pitentino come sistemazione idraulica.
Erano collegate al macello pubblico costruito sempre da Giulio Romano e demolito nel 1872.
Nel XIX le pescherie sono ristrutturate e perdono la loro funzione originaria ma restano uno degli angoli più belli di Mantova.
(Irene Girardini)
Sito espositivoFuori