Le travail du peintre

16/12/2018

Ensemble Nonsoloeolo
Leonardo Zunica pianoforte
Alexandra Zabala mezzosoprano
Diego Fusari lettura dei testi


D. Milhaud dai Poémes Juifs op.  per voce e pianoforte F. Poulenc Travail du peintre per voce e pianoforte M. Ravel da Trois Melodies hébraïques,  per voce e pianoforte Libby Larsen Blue Windows - after Chagall (2006)  per quintetto di fiati e pianoforte  Gabrio Taglietti nuova commissione (2018) F. Poulenc Sestetto per quintetto di fiati e pianoforte in collaborazione con Liceo Musicale Isabella d’Este Negli anni Venti, a Parigi, Marc Chagall entra in contatto con il gruppo surrealista, ed in particolare con il poeta Paul Eluard. Nel dopoguerra, dopo il ritorno in Francia di Chagall dagli Stati Uniti, dove il pittore si era rifugiato per sfuggire alle persecuzioni antisemite, i due si legano di una stretta amicizia. Di questa amicizia sono testimonianza la raccolta di poesie illustrate da Chagall, Le dur desir de durer (1946) e il ciclo Le travail du peintre. Nel 1956 il compositore francese Francis Poulenc, anch’egli legato da intima amicizia con Eluard, decide di mettere in musica le sette liriche del Travail du peintre, ciascuna delle quali porta come titolo il nome di un pittore: Picasso, Gris, Mirò, Chagall, Klee, Braque, Villon. Questo ciclo è il punto di partenza di un viaggio attraverso le trame della poesia e della cultura ebraica con le liriche di Milhaud e Ravel. Completano il programma i lavori in prima esecuzione di due compositori viventi, l’americana Libby Larsen e Gabrio Taglietti, entrambi ispirati all’arte di Chagall.

Al termine del concerto è prevista la visita alla mostra
info e biglietti www. chagallmantova.it
prenotazioni 800 085 992