Giardino Cavriani

L'imponente palazzo fu dal Quattrocento la dimora della omonima famiglia[1] e venne ricostruito nel 1756 dall'architetto Alfonso Torreggiani per volere del Marchese Antonio Cavriani[2].
Il marchese Luigi Cavriani, prefetto della congregazione municipale di Mantova, acquistò l'antico edificio, di fronte al suo Palazzo, di proprietà della famiglia mantovana degli Spolverini, per farlo demolire, poiché la facciata era troppo sporgente e la strada doveva essere ampliata e resa più percorribile, ma soprattutto il suo Palazzo avrebbe goduto di una migliore luce ed aria sul davanti.
La contrada venne poi ulteriormente allargata, da parte del Comune, con l'abbattimento di un'altra casa, che “formava impedimento al comodo passaggio delle carreggiature".
Sull'area in cui si trovava la demolita dimora degli Spolverini, nel 1826, si creò l'attuale Giardino, ricco di alberi e di vegetazione.
Sito espositivoFuori
IndirizzoVia Trento 21, 46100, Mantova