Galleria del Palazzo Municipale

Sulle pareti della Galleria d’ingresso del Palazzo municipale sono murate numerose lapidi.
La più antica risalente al 1885, progettata da Angelo Gilioli e disegnata da Agamennone Paganini, riporta i nomi degli 89 patrioti mantovani che gli austriaci, riconquistata la città alla fine di luglio del 1799, accusarono di aver collaborato con i francesi e deportarono nelle fortezze imperiali di Sebenico e Petervaradino: si tratta dei democratici che nel corso del triennio detto giacobino non solo si erano fatti sostenitori dei principi della rivoluzione ma avevano anche per primi propugnato gli ideali dell’unità e dell’indipendenza dell’Italia.
Una seconda lapide, la cui posa fu deliberata dal Consiglio Comunale nel 1895 porta incisi i nomi di quanti subirono condanne tra il 1851 e il 1855 per la loro azione di oppositori del dominio austriaco, nonché i nomi di coloro che il 2 novembre 1850 si riunirono presso la casa del nobile Livio Benintendi (nell’attuale via Chiassi 19) per promuovere la cospirazione di ispirazione mazziniana e repubblicana nota come congiura di Belfiore.Dello scultore Carlo cerati è una terza lapide, inaugurata nel 1911, sulla quale si leggono i nomi di quanti presero parte alla spedizione del Mille imbarcandosi a Quarto il 5 maggio 1860.
Orari di aperturaLu-Ve 9.00-18.00; 20 ingressi ogni 30 minuti
Sito espositivoDentro
IndirizzoVia Roma 39, 46100, Mantova, Italia
Telefono3763381